Come scegliere la scala interna per la mansarda o il sottotetto

6 giugno 2017

Le scale per mansarde sono spesso dei veri e propri elementi di arredo. Per sceglierle bisogna fare attenzione ad alcuni aspetti.

Hai finalmente deciso di recuperare il sottotetto per renderlo una zona abitabile e di servizio per la casa? Collegare con una scala interna i due livelli è sicuramente la scelta migliore. Ma come fare a capire qual è la scala per mansarda che fa per te?

Ti serve uno studio di fattibilità per scegliere in quale punto demolire la soletta, tenendo conto dei vincoli strutturali e degli impianti. Infatti, si dovrà identificare una zona abbastanza alta della mansarda, per permettere l’accesso e il transito alle scale e, nel contempo dovrà essere priva di impianti. Un tecnico specializzato, come quelli che lavorano alla Fargione, dovrà supportarti in questa scelta.

In queste occasioni, lo spazio a disposizione è spesso ridotto e la soluzione ottimale sono scale prefabbricate, tipiche per l’ampia modularità e, appunto per l’ingombro ridotto che riescono a garantire.

Per scegliere il tipo di scala per mansarda più adatto alle tue esigenze, dovrai capire qual è la distanza fra i due livelli:

  • fino a 250 cm, puoi optare per una scala ad una rampa o a chiocciola
  • tra i 250 e 300 cm, ti consigliamo un modello ad angolo o elicoidale
  • oltre i 300 cm, potresti optare per l’inserimento di un pianerottolo intermedio

Per i materiali, invece, sei liberissimo di scegliere quello che più si adatta all'ambiente della tua casa, con un occhio di riguardo verso i materiali più leggeri come il legno e il vetro.